<div class='autore'>Giorgio Ruberti<BR></div>, Il verismo musicale
Giorgio Ruberti
Il verismo musicale
edizione: Lucca, LIM, 2011 (Biblioteca Musicale Lim - Saggi)
pagine: 14 + 281
formato: 14 x 21 - brossura
ISBN: 9788870966589
lingua: Italiano
versione pdf:


euro 30
 
Il tuo carrello è vuoto

Ad oggi si avverte la mancanza di un lavoro sull’argomento che superi sia la soggettività di valutazione di chi ha giudicato da una distanza temporale troppo ravvicinata sia la disorganicità imputabile alla produzione saggistica contemporanea; un lavoro che sintetizzi gli esiti particolari delle ricerche più recenti e che permetta di osservare questo fenomeno della storia della musica integralmente, dai libretti alla messinscena musicale, dal contesto produttivo a quello ricettivo. Tale lacuna vuole colmare questo volume, al contempo cercando di fornire una lettura degna di uno degli eventi più noti di un passato storico-musicale non così remoto.Come vedremo, la nostra indagine permette di pervenire — non senza difficoltà — ad una definizione di verismo musicale, costruita sulla base della specifica identità via via rivelata da questo stile nel corso della ricerca; questo fatto, di conseguenza, autorizza a rivendicarel’utilità musicologica della categoria verismo. È importante rilevare immediatamente questo risultato perché a fronte di alcuni studiosi che hanno riconosciuto la legittimità del termine verismo musicale altri studiosi hanno posto in questione questa stessa legittimità o, addirittura, l’hanno negata. Il confronto con posizioni anche molto distanti da quella che il nostro studio impone di assumere avverrà nel corso del testo — in particolare nel primo paragrafo —, ma ora va in parte anticipato al fine di fornire da subito un orientamento al lettore. Chiè scettico nei confronti del termine verismo musicale, oppure lo nega categoricamente, è convinto dell’impossibilità o del fallimento della trasposizione in musica di alcuni tratti distintivi del verismo letterario, laddove altri tratti effettivamente presenti nei melodrammidefiniti veristi non apparterrebbero unicamente al verismo musicale ma rientrerebbero nella più ampia categoria del realismo musicale. Traducendo, la trama ed il soggetto dellibretto non sono sufficienti a rendere verista un’opera, e il colore locale conseguito sul piano musicale attraverso musica di scena che cita forme popolari non è un tratto esclusivo del verismo musicale.


 Il tuo carrello è vuoto
Premi sul pulsante
AGGIUNGI AL CARRELLO
per aggiungere prodotti al tuo carrello